Juta
Juta

Juta

rivestimenti

La juta è una fibra tessile che si ricava dalla corteccia di varie specie di Corchorus. Queste tipologie di piante crescono spontanee in regioni tropicali umide dell'Asia e dell'Africa, e si presentano in bassi cespugli denominati volgarmente di malva giudaica. Sono anche coltivate, e se ne utilizzano, oltre che la corteccia per fibra, talvolta anche le foglie per erbaggio. Nell'India dove la coltivazione è estesissima ed è l'unica a fornire la fibra per il mercato mondiale, le piante, in esile fusto verticale, raggiungono l'altezza di m. 1 fino oltre 3.

La juta è un materiale versatile, però tende anche a essere rigido e ad assorbire cattivi odori. Lavarlo può renderne più piacevole l'uso, ma bisogna farlo con cura per prevenire che le fibre si sfilaccino.

Questo tessuto è totalmente riciclabile e biodegradabile, di conseguenza il suo valore d'impatto ambientale è praticamente nullo.

La trama non troppo fitta con cui viene solitamente tessuta fa sì che abbia un ottimo grado di traspirazione, anche per questo motivo è la seconda fibra più lavorata al mondo dopo il cotone.

 

PULIZIA E MANUTENZIONE

La juta non sopporta il lavaggio in acqua, questo causerebbe il restringimento e la perdita di consistenza del tessuto, e pure la perdita della sua naturale pelosità. Nel caso vi siano macchie, è opportuno toglierle immediatamente ed evitare che penetrino nel tessuto.

HAI BISOGNO D'AIUTO?
Contattaci al numero +39 049.8876293
o alla mail info@progettosedia.com